BLOOD PASSIO N NIET

BLOOD PASSIO N NIET

29.6.06

DAN VAN GOGH

>
Si una telefonata inaspettata.Mia sorella che da piu' di due anni vive a Londra.E' la piccola geniale artista.Poverina e' nata cosi'!(Diceva nostro padre)
- Pronto, pronto Nniet dove sei? Mi senti?
- Ehi Danj sono a Roma sotto l'ombra di un albero! Nel parco. Desolante.
Questo luogo l'ha tradita. L'hanno sgozzata come una gallina i maschiettini stupidi senza coglioni o con solo dei coglioni spelacchiati da mostrare. E anche le femminucce.Quando non si ha niente da dire, qui' la gente mostra tette, cazzi, vagine, culi pelosi grassi , secchi, tonificati. E' buona cosa parlare con il cazzo o con la figa!Uhmm. Si certo quando non ho niente, niente, niente da dire. Mentre bevo un drink, fumo una sigaretta, ascolto musica cool, jazz, tanto per darmi delle arie, un personaggio da saputello del cazzo e poi rido come si fa nei film romantico-pornografici e ridendo , sorseggiando eh eh - Si! questa e' la societa' che piace a tutti, e' quella che va bene per andare avanti.
Sono sempre stato attratto da un costruttivo dialogo con il cazzo e la figa; quando non hai niente, niente, niente da dire e sgozzi avido, invidioso, ipocrita anche mia sorella Dan Van Gogh.
Sono vomitevole quando scrivo cosi' stupidamente, perche' sono cosi' vomitevoli gli altri quando parlano con i loro apparati sessuali da TV, non hanno niente, niente, niente da dire.
Alla telefonata avro' qualcosa da ripondere , domani non importa.
copyright minimal production XH nnb. 2006

3 comments:

  1. Anonymous1:12 PM

    Here are some links that I believe will be interested

    ReplyDelete
  2. Anonymous11:43 PM

    Interesting site. Useful information. Bookmarked.
    »

    ReplyDelete
  3. Anonymous6:16 AM

    I love your website. It has a lot of great pictures and is very informative.
    »

    ReplyDelete