BLOOD PASSIO N NIET

BLOOD PASSIO N NIET

11.12.05

hamlet - blue line # 07

BLUE LINE #07 nnb

Le luci acide gialle delle industrie avevamo sotto di noi. Dai 13 anni la notte e' stata sempre per me un acido ascensionale, una vera e propria vita non sepolta, ma rigogliosa con spine di rose rosse di sangue delle Madonne di Maggio e gigli bianchi dell’ umilta' felice e limoni gialli, forti di asprezza quando vedevo di nascosto la stupidita' diurna. A osservare quelle luci giu' nel buio anonimo, mi pareva un pannello a scacchi di follia per gli uomini macchina che si alzavano la mattina alle ore 07.00 per timbrare il cartellino - trak! Ore 08.00. Avevano per certo un futuro da esaurimento nervoso. Piu' tardi, tutt’ora , molti dei miei veri amici e non, “sono fuori di testa” come dicono loro stessi quando di rado mi capita di ritrovarli.
E mentre piscio nel mio bagno a lunga distanza di tempo e di luogo, penso a come sarei potuto diventare brutto, brutto, brutto e bugiardo restando ancora in piedi col cazzo in mano sui tubi di cemento con amici che non sono amici, con le notti in castita' e il ronzio della follia comune alla mediocrita' di certi uomini, donne, certi intellettuali con le oscure e affascinanti occhiaie da segaiolo pervertito a mo' di prete in tonaca nera come il buio del cavernoso nelle mutande col cazzo peloso e i coglioni mosci pronti allo strofinio con i chierichetti maschi e i confessanti adolescenti nelle stanzette della sacrestia, come sarei potuto diventare brutto e servile se fossi rimasto a pisciare coi ragazzetti ignari della loro insignificante presenza.
stampa alternativa copyright minimal production XH nnb. 2005

3 comments:

  1. Anonymous5:46 AM

    Here are some links that I believe will be interested

    ReplyDelete
  2. Anonymous9:39 AM

    Here are some links that I believe will be interested

    ReplyDelete
  3. Anonymous11:55 AM

    Greets to the webmaster of this wonderful site. Keep working. Thank you.
    »

    ReplyDelete